Via S. Bernardino da Siena, 28 - S. Maria degli Angeli - Assisi (PG)
+39 075 8043848
info@hotelfratesole.com
Book Now
Racconti
San Francesco e la Pace

Francesco, avendo vissuto sulla propria pelle l’esperienza della guerra ne conosceva di persona il tormento, travaglio che lasciò segni ben chiari nella sua vita e lo condusse alla ricerca della pace e alla testimonianza dei suoi valori attraverso quello spirito di pace che offrì al mondo. Sin dall’inizio, lui e i suoi frati s’impegnarono in una predicazione di pace, fino a fare di ciò un tratto distintivo della loro scelta di vita.

Comments: 0
Hotel Assisi

Hotel Assisi La storia di Assisi è legata sin dal medioevo al culto di San Francesco, motivo che ha fatto affluire in questo territorio sempre più numerosi pellegrini e visitatori che hanno determinato la creazione di punti di ristoro e di ospitalità per la notte, dalle medievali locande ai moderni alberghi. L’ospitalità ha quindi una tradizione molto antica, nel corso degli anni per andare incontro alle esigenze dei pellegrini devoti a San Francesco, ad Assisi e nelle località limitrofe sono sorti numerosi hotel, alberghi, pensioni, affittacamere, bed & breakfast, agriturismi e appartamenti capaci di accogliere migliaia di pellegrini e turisti,

Comments: 0
Le Basiliche Papali di Roma, le Sette Chiese

La basilica era un edificio pubblico utilizzato nell’antica Roma come luogo di riunioni pubbliche e di amministrazione della giustizia. Il termine deriva dal greco “aulè basilikè” che indicava una zona dei palazzi reali di Efeso o di Alessandria d’Egitto e il cui significato letterario era sala regia, basileus è ancora il nome tradizionale degli imperatori bizantini. Dal IV secolo le basiliche vennero riadattate come luoghi di culto cristiano la cui particolare importanza era sottolineata da riti cerimoniali officiati direttamente dal Papa. Il termine basiliche papali è andato a sostituire quello di basiliche patriarcali dopo che Papa Benedetto XVI ha rinunciato al titolo di Patriarca d’Occidente. Sono le chiese della cristianità che hanno il rango più alto dal punto di vista liturgico, hanno privilegi speciali e soltanto il Laterano ha la cattedra papale.

Comments: 0
Basiliche Papali fuori Roma

A tutt’oggi sono cinque le basiliche appartenenti allo Stato Vaticano, non site nella capitale, e soggette alla sua giurisdizione: la Basilica di San Francesco ad Assisi,  la Basilica di Santa Maria degli Angeli (Porziuncola) ad Assisi, il Pontificio Santuario della Beata Vergine Maria del Santo Rosario di Pompei, la Basilica di Sant’Antonio a Padova e la Basilica della Santa Casa a Loreto in provincia di Ancona. Lo stemma papale posto su tali chiese indica l’appartenenza delle basiliche fuori Roma alle proprietà della Santa Sede e soggette alla sua giurisdizione. La sovranità territoriale del Vaticano è stata concordata in occasione della firma dei Patti Lateranensi l’11 febbraio 1929.

Comments: 0
Lo Stemma di Papa Benedetto XVI

È tradizione, da almeno otto secoli, per vescovi, cardinali e per il pontefice adottare uno stemma araldico. Dal Rinascimento in poi, con questo stemma sono decorati i monumenti e le opere fatte edificare dal papa, oltre che i documenti da lui scritti. Benedetto XVI ha deciso di mantenere nel suo stemma i simboli che aveva usato da vescovo prima e da cardinale poi. Nel complesso tuttavia egli ha introdotto alcune novità rispetto ai suoi predecessori. Lo scudo, la cui forma è detta “a calice”, si presenta diviso in tre parti in una modalità chiamata “cappatura”. In quella centrale è riportata una conchiglia, simbolo dei pellegrini, ma che ricorda anche la leggenda secondo cui Agostino d’Ippona, incontrando su una spiaggia un bambino che con una conchiglia voleva svuotare il mare dalla sua acqua, comprese l’impossibilità per la mente umana di capire il mistero di Dio.

Comments: 0
Il terremoto di Assisi del 1997

Alle 11:42 del 26 settembre 1997 un sisma colpisce duramente l’Umbria e le Marche con scosse di magnitudo 5.8, VIII – IX grado della scala Mercalli, producendo danni gravissimi alla Basilica di San Francesco in Assisi e ai suoi celebri affreschi. Un forte boato e le volte della Basilica Superiore crollano soffocando sotto di loro due frati francescani, padre Angelo Api di 48 anni e il seminarista polacco Borowec Zdzislaw di 25, e due tecnici della soprintendenza ai beni culturali, Bruno Brunacci 41 anni e Claudio Bugiantella di 45. In quel momento, all’interno della chiesa, si trovano una ventina di persone, impegnate in un sopralluogo dopo la prima scossa della notte precedente.

Comments: 0
Assisi ottima qualità della vita nella classifica dei Comuni italiani

Quale potrebbe essere il “borgo più felice d’Italia”, cioè il paese dove la qualità della vita risulta migliore? A questa domanda ha risposto il Centro Studi Sintesi, che ha realizzato la ricerca per Il Sole 24 Ore. L’analisi per la classifica dei borghi felici è stata affrontata in due fasi. Partendo dagli 8.100 comuni italiani, in una prima fase è stata effettuata una scrematura attraverso una serie di 20 indicatori base e comunque rispettando il criterio che la popolazione fosse superiore ai 3.000 abitanti.

Comments: 0
Il Simbolo Tau

Il Tau segno distintivo di appartenenza alla spiritualità francescana. Il popolo ebreo, come molte antiche culture, ha progressivamente elaborato una teologia o una complementare interpretazione spirituale adattata a ogni lettera del proprio alfabeto. Poiché la scrittura ebraica, e di conseguenza l’alfabeto ebraico, non venne formalmente codificata fino a quasi 200 anni dopo la nascita di Cristo, molte lettere erano talvolta tracciate in forme diverse a seconda delle regioni dove vivevano gli ebrei, sia in Israele sia nella “diaspora” in luoghi al di fuori di Israele, prevalentemente nel mondo di lingua greca.

Comments: 0
Il Perdono di Assisi

L’indulgenza plenaria del “Perdono di Assisi” La Festa del Perdono si celebra nella Basilica di Santa Maria degli Angeli, alla Porziuncola, il 1 e 2 agosto di ogni anno. Si svolge con particolare solennità fin dal 1216, anno in cui fu istituita per volere di Papa Onorio III l’omonima Indulgenza. Richiama fedeli da ogni parte del mondo e durante questi giorni i fedeli possono ottenere l’indulgenza per tutti i loro peccati. Come Francesco volle mandare tutti in Paradiso Una notte dell’anno del Signore 1216, Francesco era immerso nella preghiera e nella contemplazione nella chiesetta della Porziuncola, quando improvvisamente dilagò nella chiesina una vivissima luce e Francesco vide sopra l’altare il Cristo rivestito di luce e alla sua destra la sua Madre Santissima, circondati da una moltitudine di Angeli.

Comments: 0