Via S. Bernardino da Siena, 28 - S. Maria degli Angeli - Assisi (PG)
+39 075 8043848
info@hotelfratesole.com
Book Now
Territorio
Eremo delle Carceri

L’Eremo immerso entro una fitta selva di querce e lecci, all’interno del suggestivo territorio di tutela del Parco del Monte Subasio, gode di uno splendido panorama che si apre sulla Valle Umbra, è uno dei siti francescani tra i più ricchi di memorie e suggestioni. Collocato a circa quattro chilometri da Assisi e a quasi ottocento metri di quota, questo è il luogo dove Francesco e suoi compagni, intorno al 1211, si “carceravano”, ovvero si ritiravano in preghiera, raggiungendo l’antica chiesetta di Santa Maria delle Carceri, circondata da grotte naturali frequentate da eremiti già in età paleocristiana.

Comments: 0
Convento della Chiesa Nuova

La gente di Assisi chiama questo luogo, poco distante dalla Piazza del Comune, “Chiesa Nuova”, già in un documento del 1398, viene citata una piccola chiesa, costruita sul luogo che la tradizione identifica come la Casa Paterna di San Francesco d’Assisi, che era un’importante tappa dei pellegrinaggi sulle orme di Francesco d’Assisi. Qui vissero il papà Pietro di Bernardone dei Moriconi, la mamma Pica Bourlemont, il fratello minore Angelo e Francesco fino all’età di 24 anni, si rammentano di quel periodo le feste coi giovani amici, l’assalto alla rocca dominata dai tedeschi, la guerra contro Perugia. Nel 1610, per volere del Re di Spagna Filippo III, fu fatta costruire una nuova chiesa al posto di quella medioevale.

Comments: 0
Chiesa di Santa Maria Maggiore

Situata fuori dalla prima cinta muraria, in piazza del Vescovado, fu cuore della cittadella vescovile medievale e centro del potere religioso fino all’XI secolo, quando cedette il titolo di cattedrale a S.Rufino. La semplice facciata, ripartita verticalmente da paraste, presenta un portale d’ingresso inserito in una arcata a sesto acuto ed un rosone, datato 1162 e firmato Johannes, forse Giovanni da Gubbio, lo stesso architetto che costruì la Cattedrale di San Rufino. Il campanile è romanico-gotico ed è stato innalzato nel Trecento. Nel tempio è stato battezzato San Francesco. L’interno è a pianta basilicale a tre navate, separate da pilastri.

Comments: 0
Parco del Monte Subasio

I percorsi di Francesco, la forza mistica di un passato che si ripete ancora. Il Monte Subasio è ancora lì, disteso tra cielo e terra, come una promessa. La cornice naturale dei centri storici di Assisi, Spello, Valtopina e Nocera Umbra è il luogo giusto in cui trovare pace e spiritualità.  Il Subasio limita, a nord, la bassa Valle Umbra e ne domina dai suoi 1290 metri di altezza l’ampio paesaggio, è per tutti il monte di Assisi, perché Assisi e il suo monte vivono reciprocamente in una sorta di simbiosi che si tramanda sin dall’antichità e che, attraverso i secoli, si è rafforzata e radicata. Il Subasio, sin dal X sec. A.C., ha assunto carattere di sacralità e misticismo per le popolazioni umbre e questi elementi di spiritualità si sono rafforzati e caratterizzati con San Francesco e le presenze del suo ordine monastico.

Comments: 0
Sentiero Francescano della Pace

Il sentiero tra Assisi e Gubbio, si chiama Sentiero Francescano della Pace non solo per il fatto che San Francesco lo compì molte volte con i suoi frati per recarsi alla Verna, ma anche, e forse soprattutto, perché dopo essersi spogliato di tutti i beni terreni si trovò in un momento di grande esaltazione spirituale e di grave difficoltà contingente, ed è su questo cammino che ritrovò la pace “cantando le lodi di Dio”.

Comments: 0